5.06.2010

Easy (?)

Alla fine le cose semplici sono le migliori.
Mi piace leggere le lettere inviate dai lettori alle redazioni dei giornali prima di dormire (o almeno di provarci), tutti i tipi di lettere ed ogni tipo di giornale. Mi tranquillizza, è come se entrassi in tanti mondi diversi, con problemi diversi e uniche strategie di scrittura. La gente scrive ogni tipo di cosa in quei redazionali, come un confessionale...
Mi piace anche leggere le poesie in cima alla prima pagina del "city"... è così confortante leggere quelle righe, mi da una sensazione che non riesco a spiegare nella sua completezza.. mi sento capita... quando leggo di persone che condividono i miei pensieri con parole diverse mi sento meglio, senza un perchè. Stamattina ho alzato gli occhi verso il bordo del quotidiano e ne ho letta una che mi ha fatto tanto riflettere, il mio cuore ha fatto un tuffo. Qualunque cosa avesse voluto intendere quella persona citando quell'artista mi ha fatto semplicemente pensare a me.
"Il nostro amore è come bisanzio
dev'essere stata, l'ultima sera.
Dev'esserci stato, immagino
un alone sui volti di chi si affollava
nelle vie, o sostava in piccoli gruppi agli angoli delle strade e
delle piazze, e parlava a bassa voce
un alone che doveva ricordare,
quello che ha il tuo volto, quando
scosti i capelli e mi guardi.
(Nordbrandt)" Quel bagliore
di una città che sta per andare in
fiamme, sul tuo viso, m'innamora.

Che bello.. semplice, forse un pò stupido, da scolaretta innamorata di un amore platonico e poco interessante ma così bello.
Easy.

Pansy

2 commenti:

ramona balan ha detto...

haha!!! ecco un' altra innamorata come me!!!! :) tranquilla , non sei sola anche ti assomiglio :)
e comunque la poesia è molto carina:)

ramona balan ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.